Scoperto un carico da oltre 25 tonnellate: 38500 squali vittime del più grande carico di contrabbando di sempre

Una scoperta atroce quella delle Forze dell’ordine e doganali ad Hong Kong. Ancora una volta, la dignità degli animali è stata calpestata, per essere ridotti a merce.

Squali. A fare la scoperta le autorità della dogana locale. Gli stessi agenti hanno definito sconvolgente il ritrovamente di oltre 25 tonnellate di materiale ‘ittico’.

Si tratta, in totale, di 38.500 pinne di squali trasportate illegalmente a fini commerciali . Si tratta di un carico di merce essiccata che ha causato la predazione di oltre 30 mila squali della famiglia degli alopidi e 7.500 grandi squali seta.

La merce illegale era nascosta in quasi sacchi all’interno di due container. Il carico era proveniente dall’Ecuador e destinato, ovviamente, al mercato nero.

La merce ha un valore di circa un milione di euro: si tratta quindi di un durissimo colpo inferto alle organizzazioni criminali dedite alla mattanza di animali per ragioni di profitto.

“Ogni spedizione composta da 13 tonnellate ha superato il precedente record di sequestro di 3,8 tonnellate di pinne di squalo avvenute in tutto il 2019”.

Ha spiegato il dirigente della dogana locale Danny Cheung Kwok-yin.

“È choccante vedere un caso così grande di contrabbando in città. Dobbiamo rimanere vigili e garantire una migliore supervisione”.

Le indagini sono ancora in in corso per risalire a tutto il traffico. Il proprietario della società logistica di Hong Kong a cui erano diretti i container è stato arresto. Dopo una cauzione è stato rimesso in libertà, ma resta sotto indagine.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate