Fuori dalla Polizia per un tatuaggio (rimosso): la lotta di Arianna, Valeria, Sara e Claudio per le loro amate divise. Le loro storie || VIDEO

Tatuaggio rimosso prima del concorso in Polizia di Stato, non solo il caso di Arianna Virgolino, ex agente della Polstrada, stata sospesa dopo un parere del Consiglio di Stato. In questi giorni emerge attraverso i social anche la storia di Claudio Benasio.

Nell’incubo sono finite anche altre due vincitrici di concorso, Sara Alberti e Valeria di Nardo.
Sara Alberti, romana, avrebbe dovuto prendere servizio in questura a Milano, come Valeria Di Nardo, laziale di Fondi.

Le regole per accedere ai concorsi, lo sappiamo bene, prevedono che eventuali tatuaggi non siano visibili con le uniformi. Arianna Virgolino, in servizio alla Polizia Stradale a Guardamiglio da qualche tempo, Valeria e Sara sono state sospese un momento prima di mettere piede sul treno per il nuovo posto di lavoro a Milano.

Valeria è una studentessa in legge, sempre fra le prime del corso. Sara ha invece una laurea in scienze dell’investigazione
e un master in criminologia con esperienza da volontaria a Rebibbia. Un quarto episodio emerge in queste ore dopo un video pubblicato dallo stesso protagonista. Si tratta di Claudio Benasio che dopo il corso Allievi Agenti di Alessandria, ha prestato servizio per qualche mese nella Polizia Stradale di Torino.

“Avevamo già ricevuto pistola, distintivo e manette: ci hanno costrette a rendere tutto”, racconta una di loro al Corriere della Sera. “Ogni volta che vedo passare l’auto della polizia davanti a casa mia a Fondi scoppio a piangere”, afferma Valeria.

Un quarto episodio emerge con i social, dopo un video pubblicato dallo stesso Claudio Benasio che racconta la sua storia a cui diamo volentieri spazio.

“Con questo video spiego (in maniera semplificata) ciò che mi è successo e ciò che è stata della mia esperienza nella Polizia di Stato. Ci tengo ad aggiungere che ad oggi sono in attesa dell’esito di una disperata revocazione della sentenza del Consiglio di Stato, che però è già stata respinta nei confronti di Arianna e Valeria, quindi suppongo che anche per me sarà la stessa sorte.”

 

Il video è pubblicato dallo stesso claudio sul gruppo a sostegno di questi ragazzi”#IostoconAriannaVirgolinoValeria Di Nardo Sara Alberti Claudio Benasio”

*fonte foto e video in questo articolo: corriere.it, eco di Bergamo, Facebook

LEGGI ANCHE: La poliziotta modello sospesa per un tatuaggio (rimosso): “Sono stata corretta, mi hanno punito”

 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate