Orso di 120 kg aggredisce Carabiniere, militare resta ferito

Giovane orso ferisce un carabiniere, succede in Trentino.  Il Carabiniere di trovava nel parco sportivo di Andalo assieme ad un’altra persona

Orso aggredisce Carabiniere, accade tutto nella serata di ieri tra le ore 22.00 e le ore 23.00. Si tratta di un esemplare di circa due anni per un peso di oltre 120 kg chili. Con ogni probabilità, scrivono gli esperti, si tratta di M57 e non M49 (ovvero il famoso orso scappato dal recinto).

L’aggressione

Il militare era impegnato una una una breve escursione. L’orso lo ha buttato a terra e provocandogli diverse ferite.

“Il carabiniere non è grave ma è stato colpito con morsi e graffi su tutto il corpo e i vestiti ridotti a brandelli” racconta Alberto Perli, sindaco della località ad alta vocazione turistica della regione.

Il carabiniere non era solo. Si trovava infatti in compagnia di un’altra persona. Stava effettuando una passeggiata in attesa di prendere servizio per il turno di notte.

Secondo le testimonianze raccolte dai due, si è trattata di aggressione improvvisa, senza provocazione e avvenuta nei pressi del lago-biotopo che d’inverno è anche utilizzato come pista di fondo.

Sul gaso interviene il governatore Maurizio Fugatti, disponendone la cattura, effettuata nel corso della notte.

Verso le 4 del mattino, il plantigrado è stato narcotizzato, mentre era ancora intento a rovistare nei cassonetti della spazzatura, e trasportato al recinto di Casteller.

In Trentino attualmente sono presenti circa 90 esemplari, numero considerato elevato per la gestione complessiva da parte della Provincia Automa di Trento.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate