Strage di Erba, Azouz Marzouk a processo per calunnia

Azouz Marzouk, ex marito di Raffaella Castagna e padre del piccolo Youssef, due delle quattro vittime della ”strage di Erba” verrà interrogato in un processo a Milano in cui è imputato per calunnia

Azouz Marzouk dovrà presentarsi in aula il 25 novembre e sarà interrogato, lo racconta il quotidiano Affari Italiani.

Il tunisino, nome noto dopo la terribile strage di Erba, in cui l’11 dicembre 2006 vennero uccisi sua moglie Raffella Castagna, la suocera Paola Galli e suo figlio Youssef di soli 2 anni, siederà però sul banco degli imputati. L’accusa è di calunnia.

Azouz Marzouk, infatti, ha più volte sostenuto, anche a mezzo stampa, l’innocenza dei due assassini rei confessi e condannati all’ergastolo, gli ex vicini di casa Rosa Bazzi e Olindo Romano.

Secondo Azouz Marzouk, i due, quando confessarono la strage, mentirono, ma per i giudici di Milano si tratta di calunnia, visto che sulla base di quella confessione i due imputati vennero poi condannati da tre gradi di giudizio.

Oltre all’udienza del 25 novembre, è stata programmata anche un’udienza per il prossimo 9 dicembre. Quel giorno, oltre alle conclusioni del pm Giancarla Serafini, titolare dell’indagine, potrebbe arrivare la sentenza.