Il paese intero piange Bob: “hanno ammazzato il sindaco dei cani”

Bob era definito il “sindaco dei cani” dai cittadini e dagli abitanti dei vicoli in San Sebastiano al Vesuvio.

Bob era un cane vagabondo, un meticcio come molti ce ne sono, ma lui era noto e conosciuto.

Il bel meticcio aveva un carattere particolarmente mite, cosa che lo aveva reso simpatico e accudito da tutti gli abitanti della zona. Il cane infatti era l’amico adottivo dall’intero quartiere.

Passeggiava ogni giorno insieme alla sua compagna Sheila, erano chiamati “gli sposini”.

La piccola cittadina del napoletano ha voluto ricordare l’amico scomparso con un centinaio di manifesti mortuari in cui si annuncia la sua dipartita.

Descritto come un cane “amato da tanti, scacciato da altri, ucciso da qualcuno”.

Il povero Bob è stato ritrovato senza vita, probabilmente investito da una macchina. A stabilito, l’esito delle verifiche eseguita dalla dottoressa Debora Pieroni.

“E’ come se avessimo perso uno di noi” raccontano i cittadini commossi.

“Bob accompagnava i pensionati all’ufficio postale e si abbeverava alle ciotole che tutti i commercianti di San Sebastiano al Vesuvio lasciavano all’ingresso dei loro locali”.

Adesso in tanti vorrebbero poter adottare Sheila, che per lo spavento è sparita per qualche ora.

LEGGI ANCHE: Covid19, portano via il cane a un infermiera impegnata in ospedale: “Mi hanno spezzato il cuore”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate