Folle inseguimento, polizia speronata nel viareggino. Nelle stesse ore un camionista ubriaco sfreccia sulla A1 e viene fermato dagli agenti

La Polizia Stradale ha arrestato un italiano, di 30 anni, per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e detenzione di stupefacente.

E’ successo la scorsa sera. L’arresto è avvento al termine di un inseguimento tra il casello di Viareggio e il casello di Massa, finito con speronamenti tra le auto. L’uomo, in preda agli effetti della droga, ha poi aggredito gli agenti che hanno riportato lievi (per fortuna) ferite.

Nelle stesse ore, in A1 la Polizia Stradale ha fermato un tir che viaggiava in modo pericoloso. Decisivo l’intervento della Polizia Stradale di Battifolle.

Un autista ubriaco, di nazionalità straniera, aveva lasciato l’Autogrill di Roncobilaccio procedendo zigzagando in direzione sud a 110 km orari.

Gli agenti sono riusciti a bloccarlo grazie alle indicazioni fornite da un utente in viaggio. Gli operatori, con diversi tentativi ed in assoluta sicurezza, hanno quindi fermato il tir all’altezza del Casello di Incisa.

L’autista, dipendente di una azienda di autotrasporti partenopea, sottoposto ai controlli di rito presentava un tasso alcolemico di 2,13 g/l nel sangue.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate