Carabiniere salva la vita a bimbo di 10 anni: non riusciva più a respirare

Un bambino di 10 anni, figlio di una coppia di turisti è stato salvato dalla manovra di Heimlich.

Ad eseguire la manovra un Carabiniere che si era accorto che qualche cosa non andava. Il bambino aveva ingerito del cibo che gli impediva di respirara.

Il fatto è accaduto a Napoli, ad una famiglia romana in città per turismo. L’episodio, spiega Il Mattino, attorno alle 13 in in via dei Tribunali.

Una pattuglia di militari della Stazione San Giuseppe di passaggio ha notato un bambino seduto al tavolo di un ristorante insieme ai genitori che mostrava evidenti problemi di respirazione.

Il bambino, spiegano le fonti, non riusciva a respirare dopo aver ingerito del cibo. Uno dei due carabinieri si è reso conto del problema e attuando la manovra di Heimlich è riuscito a fargli espellere il cibo incastrato in gola.

Il bambino si è subito ripreso, salvo grazie ai Carabinieri.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate