Balli “abusivi”, i carabinieri chiudono una discoteca a Misano

“Non sapevo che le discoteche dovessero restare chiuse e non si potesse più ballare, ignoravo l’esistenza di questo provvedimento del governo”. E i Carabinieri chiudono una discoteca.

Così si è giustificato il gestore di una discoteca di Misano Adriatico quando ha ricevuto la visita dei Carabinieri.

Il locale ha ricevuto la visita nella notte tra giovedì e venerdì, mentre era stracolmo di clienti. Moltissimi clienti individuati senza mascherina e ballare in pista.

A questo punto i Carabinieri non hanno potuto che elevare una sanzione amministrativa di 400 euro e la chiusura per 5 giorni.

Nel locale, in serata era in programma una cena con musica e spettacolo. Ma dentro al locale, spiega il Resto del Carlino, non si erano limitati a stare seduti a gustare un cocktail.

I clienti, almeno un centinaio, senza mascherina, non mantenevano le distanze imposte come se il coronavirus non fosse mai esistito.

Al centralino dei militari dell’Arma erano arrivate diverse telefonate di residenti che avevano sentito la musica sparata a tutto volume, proprio come accade abitualmente nelle discoteche.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate