L’ordine dei sintomi del Covid-19 è diverso da quello di altri virus

Anche se i sintomi del Covid-19 sono gli stessi di molte altre malattie respiratorie, l’ordine in cui si presentano nella maggior parte dei casi è invece ‘unico’ per l’infezione da Sars-Cov-2. A scoprirlo uno studio della University of Southern California pubblicato da Frontiers in Public Health, secondo cui è possibile sfruttare questa caratteristica per fare la diagnosi. I ricercatori hanno studiato 55mila casi confermati di Covid-19 in Cina, confrontando l’ordine dei sintomi con migliaia di casi di influenza, 150 casi di Sars e alcuni casi di Mers. Il Covid-19 è risultato iniziare con più probabilità dalla febbre, seguita da tosse e dolore muscolare, quindi da nausea e vomito e per finire diarrea. L’influenza, sottolineano gli autori, inizia con la tosse e solo dopo si presenta la febbre. Mers e Sars hanno invece un inizio simile al Covid, ma la diarrea si presenta prima di nausea e vomito. Anche includendo gli altri sintomi meno probabili del Sars-Cov-2, come la gola secca, l’ordine cronologico dei primi quattro non cambia. Il fatto che la febbre si palesi per prima, aggiungono, indica che la misurazione della temperatura è un buon metodo di screening. “L’ordine in cui si presentano i sintomi è importante – spiega Joseph Larsen, uno degli autori -. Conoscendo la progressione di ogni malattia i medici possono individuare precocemente se una persona ha con più probabilità il Covid-19 o un’altra patologia, prendendo decisioni migliori sul trattamento”.