Moto2, grave incidente ad inizio gara: Bastianini moto distrutta, Syahrin a terra

nizio shock del GP d’Austria in Moto2 con un grave incidente che ha visto coinvolte le moto di Enea Bastianini e quella di Hafizh Syahrin

Scivolato in curva 1 ad inizio del quarto giro, il pilota italiano è riuscito a lasciare la pista evitando le altre moto in arrivo dalle retrovie, ma il malese non è stato lesto a cambiare traiettoria centrando in pieno la Kalex rimasta in pista.

Volo e caduta pesante sul tracciato per il pilota del team Aspar che è stato immediatamente soccorso in pista. Dopo un primo controllo al centro medico il sospiro di sollievo: nessuna frattura per il malese, solo una forte contusione al bacino.

Sono stati minuti intensi, la paura è stata tanta per le condizioni di Syahrin che in un primo momento era rimasto immobile sul tracciato. Poi l’arrivo dei soccorsi ha scongiurato il peggio per il malese che, secondo quanto riferito da Gino Borsoi prima, dirigente Aspar, e dalla direzione di gara poi, non ha mai perso i sensi rispondendo agli stimoli e alle domande dei soccorritori.

Dopo un primo controllo, avvenuto al centro medico del Red Bull Ring, per Syahrin non sembrerebbero esserci grosse conseguenze: nessuna frattura. Rivedendo le immagini dello scontro con la Kalex 33 di Bastianini, esplosa nell’impatto, un sospiro di sollievo per le condizioni del malese.

“Quando sono caduto ho cercato subito di togliermi dalla pista, poi ho visto Syahrin centrare la mia moto in pieno e ho avuto paura. Speriamo non sia nulla di grave” il commento di Bastianini subito dopo l’incidente.