Messina. Arrestato, insieme ad altri due uomini, un Maresciallo dei Carabinieri

Il maresciallo dei carabinieri in servizio a Messina e gli altri 2 uomini avevano costituito una società con l’intenzione di agevolare, tra le altre cose, la commissione dei delitti di ricettazione e riciclaggio

I Carabinieri di Messina hanno eseguito, ordinato dal gip un’ordinanza di applicazione di misure cautelari su tre persone. Tra questi, un Carabiniere, Maresciallo.

I tre soggetti sono considerati in concorso tra loro per il reato di trasferimento fraudolento di valori.

Le indagini, spiega strettoweb.com, illustrano un reato contestato risale al maggio 2018, quando al fine di realizzare una speculazione immobiliare, due elementi “costituirono una società, di cui entrambi erano soci occulti, attribuendo fittiziamente la titolarità delle quote di capitale a dei prestanome con l’intenzione di eludere le disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione patrimoniale o di agevolare la commissione dei delitti di ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate