Nuovo bando gara per quasi 4.500 Taser alle forze di polizia

Nuovo bando di gara per la fornitura alle forze di polizia dei Taser, le pistole ad impulso elettrico, dopo che la Commissione aggiudicatrice nelle settimane scorse aveva proposto l’esclusione dell’unica azienda costruttrice che si era presentata “per difetto dei requisiti minimi di sicurezza previsti dal capitolato tecnico”.

Esclusione sulla base della quale il Viminale, alla scadenza del contratto di noleggio, aveva disposto lo scorso 23 luglio il ritiro di tutti i taser attualmente assegnati alle forze di polizia.

La nuova “procedura ristretta campionata” prevede la fornitura di 4.482 “armi ad impulsi elettrici, complete di accessori” (fondine, cartucce addestrative, cartucce operative, batterie, cavi per il download delle informazioni, ‘case’ di trasporto, formazione, garanzia ed assistenza) che saranno in dotazione a Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza.

Il bando è consultabile sul sito istituzionale della Polizia nella sezione Amministrazione trasparente, tra i provvedimenti della Direzione dei servizi tecnico logistici. L’importo complessivo stimato per la gara – il cui avviso sarà pubblicato anche sulla Gazzetta Ufficiale – è di 10 milioni e 385mila euro.