Minneapolis smantella il dipartimento di polizia

Sembra deciso: la Polizia di Minneapolis, così come i cittadini hanno imparato a conoscerla, sarà sciolta.

“Costruiremo un nuovo modello di sicurezza” fanno sapere dal Comune. A decidere è stata la maggioranza del consiglio comunale.

I fatti che hanno portato alla decisione sono noti a tutti: il caso George Floyd che tanto ha scosso in questi giorni l’opinione pubblica locale e mondiale.

Partirà quindi un processo che porterà ad a un taglio di fondi alla Polizia e al dipartimento intero.

“L’obiettivo – spiega la Presidente del Consiglio Comunale Lisa Bender – è quello di riformarlo e di ricostruire insieme a tutta la nostra comunità un nuovo modello di sicurezza pubblica che davvero garantisca la sicurezza di tutti”.

“Ci siamo impegnati – afferma ancora la Bender – a smantellare le forze di polizia come le conosciamo attualmente nella città di Minneapolis”.

Non sono emersi però ulteriori dettagli, ad esempio, su come si pensa di attuare il progressivo smantellamento e successivamente la rifondazione. Il timore di molti è che il territorio possa rimanere scoperto.

Nel frattempo, il candidato dem Joe Binen sarà nelle prossime ore in Texas, a Houston, dove incontrerà in un’audizione privata la famiglia di George Floyd.

Biden per l’occasione registrerà un video che verrà trasmesso martedì durante la cerimonia funebre dell’afroamericano

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate