Sinisa Mihajlovic il guerriero è tornato in campo: grande festa

Dopo lo stop al calcio la lotta è continuata almeno per Sinisa Mihajlovic che torna in campo ad allenarsi

E rigorosamente da solo, sul campo, Sinisa Mihajlovic. Ma è un’immagine bellissima quella del tecnico impegnato in una corsa al campo sportivo.
In questo periodo i suoi giocatori sono rientrati al centro sportivo di Casteldebole per gli allenamenti, che -come prevedono le disposizioni- saranno individuali.

Il ritorno è avvenuto dopo il benestare da parte della Regione Emilia Romagna. Ed anche Sinisa Mihajilovic è tornato a correre sull’erba.
Meno di un anno fa fu lui stesso ad annunciare, nel corso di una conferenza stampa, la sua lotta contro la leucemia, e poco più di sei mesi dal trapianto di midollo dello scorso 29 ottobre.

Ha affrontato tutto a testa alta, come del resto ha sempre fatto nella sua vita. Niente lo ha fermato e le foto di oggi lo dimostrano. Come lo hanno dimostrato quelle degli scorsi mesi dove, nonostante tutto, lo si vede con la stessa grinta sul campo, durante le partite.

Per poi tornare subito dopo in cura. Ma per mesi Sinisa Mihajlovic è stato un vero e proprio simbolo per tutti, a partire dai suoi giocatori ma anche per gli avversari. Per non dire dei tifosi, di ogni parte d’Italia e di Europa che hanno applaudito la sua grande grinta nell’affrontare un nemico difficile.

L’accoglienza a Sinisa Mihajlovic da parte della società

Ex difensore della sua amata Sampdoria (di cui è stato anche allenatore), Lazio e Inter, Sinisa Mihajilovic ha varcato i cancelli per allenarsi in solitaria e respirare finalmente l’aria del campo dopo diversi mesi di quarantena trascorsi a Roma con la sua famiglia.

A Bologna Sinisa Mihajlovic è rientrato qualche giorno fa. E’ tornato per poter essere idealmente al fianco dei suoi giocatori, che hanno ripreso ad allenarsi e a correre.

A salutarlo al campo sportivo, sempre nel rispetto delle distanze sociali e dei protocolli di sicurezza, è giunto anche il ds rossoblù Riccardo Bigon.