Milano, affollati i navigli all’ora dell’aperitivo: “Si rischia di tornare alla fase 1”

I Navigli presi d’assalto. Senza protocolli di sicurezza, distanziamento sociale, a volte persino senza le mascherine. Ecco lo scenario presentatosi ieri nel capoluogo lombardo all’ora dell’aperitivo, che rischia di ripetersi durante questo weekend.

Il sindaco Beppe Sala ieri, intervistato dalla trasmissione Iceberg di Telelombardia, ha annunciato a tal proposito una novità: «Avvieremo la sanificazione di tutte le aree, con un duplice risultato, allontanare un po’ di gente dai parchetti e pulire scivoli e altalene».

Gli assembramenti si ripetono soprattutto nei parchi del centro: Sempione, Biblioteca degli Alberi, Giardini Pubblici. Mentre l’ipotesi più auspicabile è che ci si rivolta in misura maggiore verso i parchi più periferici, che possono contare misure più ampie.

Il ritorno delle giornate soleggiate è coinciso con la fine delle misure restrittive. Ma se è vero che tutti hanno messo il circoletto rosso sul calendario alla data 18 maggio sognando nuove aperture, in tal modo si rischia la beffa, con una Milano che rischia di tornare ad essere chiusa per via di una criticità mai effettivamente sopita nella Regione Lombardia

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate